Contenuto principale

Messaggio di avviso

La Regione Friuli Venezia Giulia ha recentemente avviato un processo di riforma del settore della disabilità finalizzato ad innovare le forme di regolazione dei servizi e dei processi - autorizzazione e accreditamento - per renderle coerenti con un impianto complessivo realmente orientato alla persona con disabilità. A tal fine, l’Area Welfare ha realizzato un’analisi del sistema di offerta residenziale e semiresidenziale regionale (riferita all’annualità 2015), con l’obiettivo di raccogliere informazioni utili per valutare l’impatto di future scelte pianificatorie e regolamentari. In particolare, la ricognizione si è proposta di:

  • descrivere le principali caratteristiche dell’attuale sistema di offerta per le persone con disabilità;
  • censire le strutture e i servizi attivi presenti sul territorio regionale rispondenti al bisogno di residenzialità e semiresidenzialità delle persone con disabilità;
  • raccogliere informazioni utili allo sviluppo di un sistema innovativo di regolazione ai fini autorizzativi e di accreditamento dei servizi residenziali e semiresidenziali;
  • elaborare una prima rappresentazione dei bisogni delle persone con disabilità in carico ai servizi residenziali e semiresidenziali (art.6 comma 1 L.R. 41/1996).


Inoltre, con l’approvazione della DGR 1036/2017, è stato istituito un flusso informativo tra gli Enti gestori dei servizi residenziali e semiresidenziali e la Regione FVG/Direzione centrale salute, integrazione sociosanitaria, politiche sociali e famiglia. Per tale azione, l’Area Welfare ha contribuito all’identificazione dei bisogni informativi degli Enti gestori dei servizi e degli attori di governo (Ministero, Direzione centrale, Enti gestori, AAS) e alla stesura del documento contenente i flussi informativi regionali per i servizi residenziali e semiresidenziali per le persone con disabilità (informazioni, regole, formato dati). Svolge quindi attività di accompagnamento e supporto finalizzata all’implementazione del flusso.
L’Area Welfare è, inoltre, coinvolta nelle attività finalizzate alla riclassificazione e accreditamento del sistema dei servizi residenziali e semiresidenziali per persone con disabilità. A tale scopo, è attualmente impegnata nella ricognizione, anche dal punto di vista strutturale, di tutti i servizi esistenti.